porn – up comedy

teatro



pornup comedy

relazioni virtuali, incontri al buio, storie d’amore di un giorno nell’epoca 2.0.

un progetto about:blank

di e con lisa moras
regia michele ciardulli
media e light design alberto biasutti
scenografie stefano zullo
animazioni matteo travisan
comunicazione irene botteon, martina coral

photo credits: valentina abbate, sabina murru

per questo spettacolo, ideato e realizzato all’interno della compagnia about:blank, ho progettato il disegno luci, oltre ad aver costruito la struttura luminosa costituita da 14 bulbi led rgb (autocostruiti partendo da delle led strip) integrati nella scenografia, ho gestito il design delle proiezioni (animazioni realizzate da matteo trevisan), composto il jingle dei cambi scena, e programmato la cue list su qlab.

note di regia

all’interno di una scenografia circolare, interattiva, glam, che ricorda il gioco per bambine “gira la moda” si muove l’attrice che offre corpo e voce a cinque diversi personaggi. un cartonato centrale la cui forma richiama il corpo femminile – appeso dentro una sorta di camerino – è tela per le proiezioni delle grafiche che – come nel famoso gioco – vestono l’interprete modificandone la personalità. un gioco che ricorda i cartoon fatto di tinte forti, nette e chiare, come forti, nette e crude sono le parole con cui i personaggi si esprimono. Uno spazio racchiuso e neutrale permette ai personaggi di susseguirsi sulla scena in un gioco teatrale preciso, che offre, nel momento del passaggio da un personaggio all’altro, cioè la vestizione, la magica sospensione dell’attesa di scoprire quale fra le varie combinazioni possibili d’abito, vestirà l’attrice.